cerca
I tamburini Emma Magini.
I festeggiamenti dopo la vittoria.
I comuni presso Santa Maria in Via.
Il banchetto rinascimentale.
La Città Ducale di Camerino.
I disegni sul percorso della Corsa.
I Corridori alla partenza.
Il falò dinanzi la Basilica di S. Venanzio Patrono.
I Popolani.
I Tamburini in Piazza Cavour.
Duca e Duchessa.
Bandiere di fronte al Duomo.
Il Palio degli Arcieri.
Gli "Arcieri De Varano".
La "Militia Bartholomei" intorno a Duca e Duchessa.

Ultime notizie

  • mag
    26
    Eventi Venerdì 26 Maggio
    ORE 18,30 GEOSTRUTTURA CITY PARK “LE DONNE DI CASA VARANO” - Incontro a cura dell'Associazione Amore per Amore
    Redazione
  • mag
    21
    Eventi Domenica 21 Maggio
    ORE 10,00 ACCAMPAMENTO E MERCATINO MEDIEVALE ORE 15,30 CORTEO STORICO E CORSA ALLA SPADA E PALIO ORE 16,30 USCITA DELLA CORTE DEI DA VARANO ORE 17,00 STAFFETTA ROSA ORE 18,10 PARTENZA CORSA ORE 19,30 PREMIAZIONE VINCITORI ALLA ROCCA BORGESCA
    Redazione
  • mag
    20
    Eventi Sabato 20 Maggio
    ORE 15,00 ACCAMPAMENTO E MERCATINO MEDIEVALE, CORSA DEI BAMBINI ORE 17,30 PALIO DI SANTA CAMILLA ORE 21,00 FESTINO DI BANCHIERI ORE 22,00 SPETTACOLO DI SCHERMA ANTICA E COMBATTIMENTI ORE 24,00 PREPARAZIONE QUADRI DEI TERZIERI
    Redazione
  • mag
    19
    Eventi Venerdì 19 Maggio
    GRANDE FIERA DEL PATRONO FINO A NOTTE
    Redazione
  • mag
    18
    Eventi Giovedì 18 Maggio
    ORE 21,00 TENSOSTRUTTURA LE MOSSE - FESTA IN ONORE DEL SANTO PATRONO VENANZIO (a cura della Parrocchia di San Venanzio)
    Redazione

Calendario news ed eventi

Prev Year Prev Month ottobre 2017 Next Year Next Month

Presentazione 2014

Ritrovarsi alla guida dell’associazione Corsa alla Spada è una responsabilità grande; lo è in particolare per me che fin dalla ripresa di questa tradizione festiva in età moderna ho creduto nella sua validità. Per questo ho voluto condividere il lavoro con Gianluca Broglia e Giuseppe Corridoni, ed ho chiesto ai terzieri di formare delle commissioni che studiassero i vari aspetti della manifestazione.
Mentre, nelle prime settimane, mi preoccupavo di verificare lo stato degli abiti e delle attrezzature dell’associazione - tutte operazioni necessarie per un novello presidente come me - cominciavo ad avvertire intorno alle tante questioni dibattute ora sul calendario degli eventi, ora sulla composizione del corteo, anche la grande passione, diffusa e consolidata, delle persone che incontravo nelle più diverse occasioni persone che avevano acquisito nel tempo notevoli conoscenze della storia cui facciamo riferimento, delle problematiche riguardanti la riproduzione fedele dei costumi, o delle acconciature del tempo, o della cucina in uso in quei secoli lontani.
Indizi importanti, rassicuranti: in una festa come questa, infatti, che coinvolge così tante persone, ognuno deve conoscere esattamente il proprio ruolo in relazione al contesto generale dell’evento cui si sta dando vita.
E mi sono chiesto: quale contributo fornire, dunque, come presidente? Mi sembra che oggi sia ancora più importante individuare e valorizzare ciò che abbiamo di specifico, ciò che ci caratterizza rispetto ad altre rievocazioni storiche così frequenti nelle tradizioni festive dei comuni italiani, in particolare dell’Italia centrale.
Uno di essi è il nostro corteo: curato in ogni suo dettaglio ricostruttivo delle fogge originali, frutto di uno studio personale e di un lavoro artigianale, cui Giovanni Cito sin dalle prime edizioni ha dato un’impronta inconfondibile ancora oggi perfettamente avvertibile.
Un altro elemento di distinzione la costituzione spontanea di gruppi, dai tamburini, ai musici, agli arcieri, alle danzatrici, alle commissioni che trattano specifici temi nell’ambito dei singoli terzieri. Ma soprattutto la corsa, l’emozione più grande. In genere, per il momento clou della manifestazione, qualcuno sceglie di assistere alla partenza, altri attendono in un tratto del percorso, molti all’arrivo; in realtà mai nessuno l’ha potuta seguire interamente.
Vorremmo invece provare l’emozione di vederla tutta intera. Per questo - e qui sta la grande novità, per così dire tecnologica, di questa edizione - abbiamo voluto predisporre due grandi schermi in piazza Cavour e in piazza Umberto I, per seguire in tempo reale tutto ciò che succede.
Otto telecamere distribuite lungo il percorso ci mostreranno la concentrazione degli atleti prima della partenza, lo scatto al via, lo sforzo nella salita, i sorpassi e la fatica, la discesa e la gioia dell’arrivo. Quest’anno, dunque, un’emozione in più.
Anche il grande lavoro delle taverne merita una particolare attenzione, ed è sembrata un’occasione da non perdere la possibilità di avere a Camerino il grande gastronomo Gualtiero Marchesi, che terrà una conferenza e che interverrà presso le taverne dei tre Terzieri.
Infine, abbiamo voluto dare quanto più spazio possibile alle altre realtà operanti nel territorio, sia associazioni che istituzioni, e con esse abbiamo collaborato per costruire insieme una manifestazione ricca di momenti diversi, accogliente, aperta agli stimoli originali ma con un occhio di riguardo nei confronti della ricostruzione storica, vera ragione che ha nutrito questa esperienza sin dal suo nascere.

Luciano Birocco

Presidente Associazione Corsa alla Spada e Palio

Relazione finale 2014

Giunta ormai all'edizione numero trentatré, abbiamo ritenuto importante valorizzare e sottolineare gli elementi che in questi anni hanno caratterizzato la Corsa alla Spada e Palio e che l'hanno resa unica.
La mostra fotografica degli atleti che ne gli anni hanno vinto la spada, raggiungendo per primi il traguardo, mediante gigantografie di un metro per due presso la Sala degli Stucchi del palazzo Bongiovanni va letta in questo senso, così come anche la coraggiosa scelta di consentire ai presenti di seguire la Corsa alla Spada in tempo reale per il suo intero percorso, attraverso due maxi schermi collocati in Piazza Cavour e in Piazza Umberto I°. La realizzazione dei due video, uno in DVD ed uno in BD (biu-ray) è venuta da sé, importante strumento di comunicazione per far conoscere la manifestazione e dare spazio visibilità agli sponsor.
La presenza di una Santa come Camilla Battista Varano, la cui festa è. stbta fissata per il giorno due giugno, data festiva perché coincidente con la festa della Repubblica, ci ha convinti dell'opportunità di celebrarne la ricorrenza e di dare maggiore spazio a due gare che negli anni hanno assunto sempre maggiore importanza nell'ambito della Corsa alla Spada: la corsa delle ragazze e il palio degli arcieri, che si sono dunque tenute il due giugno 2014, coinvolgendo nella realizzazione le Sorelle Clarisse del monastero in cui la Santa visse e che ne custodisce le spoglie. La coincidenza delle elezioni proprio nel giorno in cui si sarebbe dovuta tenere la Corsa alla Spada ci ha costretti a spostarci alla domenica successiva, primo giugno 2014.
Abbiamo voluto riportare la premiazione alla Rocca del Borgia, valorizzando uno dei luoghi più belli della città, dove è stato montato il palco principale. Abbiamo allestito il palco in Piazza Cavour sotto gli occhi del  pubblico, mentre il corteo era ancora in Piazza San Venanzio, issando il fondale di damasco azzurro sul tavolato grezzo con l'aiuto di quattro ragazzi in livrea coi colori di casa Varano, che poi hanno collocato sul palco gli sgabelli per la Corte e le poltrone per il Signore di Camerino e la consorte, ed hanno infine sistemato sul fondale lo scudo vaiato dei Varano sormontato dall'elmo col cimiero, i lambrecchini e il cercine. 

Abbiamo voluto riportare l'attenzione verso una più approfondita cura dei dettagli, anche per mezzo di una conferenza cui abbiamo invitato tutti, ma in particolare le parrucchiere della zona, tenuta dalla dottoressa Lara Cerbini, specialista di acconciature e abbigliamento storico, che da anni segue l'allestimento della Quintana di Foligno. In questo contesto abbiamo anche commissionato a un calzaturificio specializzato in calzature storiche ben quarantacinque stivaletti artigianali, acquistati capitalizzando ed evitando di ricorrere al noleggio. Abbiamo realizzato dei nuovi stendardi che abbelliscono piazza Cavour, per sostituire i precedenti, ormai danneggiati dall'uso. Abbiamo invitato artigiani a partecipare al mercatino antico, mostrando suppellettili e modalità di lavoro ormai scomparsi. 

Il grande gastronomo Gualtiero Marchesi ci ha onorati della sua presenza e del suo competente apprezzamento, la sera del 30 maggio ha incontrato i responsabili delle cucine delle taverne dei terzieri, ha degustato le loro preparazioni e il giorno successivo ha tenuto una conferenza presso la sala degli stemmi dell'università. 

Due concerti di musica antica hanno offerto  un'occasione di alto livello con il Coro Magalotti il 19 maggio e con il Giardino Barocco, in collaborazione con il conservatorio Rossini di Pesaro,il 27 maggio. 
Abbiamo cercato rapporti con altre rievocazioni storiche; uno scambio di visite è  avvenuto  con  "Combusta  Revixi",  gruppo storico   di  Corinaldo,  i cui sbandieratori sono intervenuti il due giugno, e che ha concluso in serata con lo spettacolo di bandiere e fuochi Peter Pan, e con la Contrada Piazzarola della Quintana di Ascoli Piceno,i cui sbandieratori hanno arricchito  il corteo  del primo  giugno. Abbiamo avuto  ospiti il Gruppo Storico di Montone e Falconarius con Gherardo Brami. La collaborazione con la Militia Bartholomei di Castelraimondo e i Tamburini di Visso si fa più forte,e si stringono rapporti con la Compagnia dei Morlacchi di Fermo. 
Abbiamo cercato la massima collaborazione con le altre realtà associative, da Musicamdo, alla Gioventù musicale, alla tradizionale sinergia con la Croce Rossa e il locale gruppo Agesci, Etra che ha proposto uno spettacolo  di strada  il 16  maggio, Teatro  all'improvviso  che con  gli  Arcieri De Varano e  la  Militia Bartholomei ha offerto uno  spettacolo in piazza Cavour il 29 maggio, il CUS, con cui è stata organizzata la Corsa alla Spada dei Piccoli, nonché con le istituzioni, come l'Università, con la quale abbiamo organizzato l'incontro con il gastronomo Gultiero Marchesi, il Liceo Varano, i cui ailievi hanno rappresentato "Amleto", il plesso Betti che ha .curato il gioco della Dama in piazza, e che con il Plesso D'acquisto ha rappresentato "Romeo e Giulietta" in Piazza Umberto l, le scuole materne che hanno preparato una danza rinascimentale in San Venanzio. Nell'ambito  di una collaborazione con là sezione di Camerino dell'Archeoclub ed i Musei civici ha consentito di realizzare delle immagini virtuali della Sala grande del palazzo ducale mediante lo studio di documenti editi e inediti presentati in una conferenza dal do.tt. Matteo Mazzalupi, dott.ssa Fiorella Paino e l'arch. Roberta Camillucci.
L'edizione 2014 della Corsa alla Spada e Palio ha dunque avuto rilevanti novità.
  1. Schermi, cablaggio,riprese con nove telecamere b) Realizzazione video in 100 DVD e 50 Bluray
  2. Acquisto di n. 45 paia di calzature storiche realizzate da Lucina Calzature
  3. Realizzazione di n. 12 nuovi stendardi grandi per piazza Cavour
  4. Realizzazione di n. 30 mantelline con cappuccio per gioco degli scacchi 
  5. Confezione di n. 4 costumi per famigli (paggi) con livrea Varano
  6. realizzazione artigianale di n.l  elmo con cimiero cane marino e lambrecchini; scudo vaiato 
  7. mostra dei vincitori Corsa alla Spada in n. 13 gigantografie m. 2 xl  in roll-up

Si è trattato  di un impegno economico tutt'altro che trascurabile, cui abbiamo fatto corrispondere rilevanti economie, e la ricerca di nuove forme di sponsorizzazione.

Il Presidente

Luciano Birocco

 

comments powered by Disqus

Contatti

Numeri delle taverne 

Sossanta 335455922
Di Mezzo 3343188751
Muralto 3381439324 - 3664916798

Numeri Utili
Comune di Camerino Ufficio Cultura: 0737634725 - 0737/634702
Pro loco di camerino: 0737/632534
Presidenza corsa alla spada: 333/5240041
Indirizzo email: corsaspada@gmail.com

Condividi sui social

Friend Link: Timberland 6 Inch Boots Herren Nike Air Max 2016 Nike ELASTICO Finale III Street TF Adidas Messi 16.3 IC MBT Lami Damen TIMBERLAND CHUKKA BOOTS Adidas Superstar 2 Shoes Friend Link: NIKE ROSHE TWO FLYKNIT SHOES AIR JORDAN 23 Adidas Originals NMD Adidas Yeezy Boost 550 Adidas Tubular Schuhe Adidas Springblade Schuhe ADIDAS D ROSE 7 MEN Friend Link: Adidas Originals Pride Pack Adidas Originals Stan Smith W Adidas Originals ZX 500 Adidas Climacool Boat Lace NIKE AIR FORCE 1 07 HIGH MBT BARIDI WOMEN AIR JORDAN 2 MEN